Psicologo Psicoterapeuta Padova

Yoga

Lo Yoga è una scienza spirituale di autorealizzazione. Comprende discipline etiche, posture fisiche, controllo del respiro e meditazione. Lo Yoga nel suo concetto più puro ha l’obiettivo di unire la coscienza individuale alla coscienza universale.

L’Hatha Yoga è un’antichissima disciplina indiana. Il termine Yoga, in sanscrito, significa unione, invece la parola Hatha è composta da ha (sole) e tha (luna), riferendosi al passaggio dell’aria nella narice destra (associata al sole) e nella narice sinistra (associata alla luna). Lo Hatha Yoga rappresenta dunque l’insieme dei due respiri, l’armonia e l’equilibrio tra corpo e mente.

yoga

L’Hatha Yoga ha l’obiettivo di far funzionare in armonia le due parti che compongono ogni cosa tramite delle posizioni (asana) e il controllo del soffio vitale (pranayama). Allenando il corpo nelle pratiche dell’Hatha Yoga, l’individuo va a migliorare sia la propria condizione fisica che mentale.

La pratica dello hatha yoga fonde una sequenza di posizioni yoga (asana) e tecniche di respirazione in un modo consapevole per bilanciare e unificare i livelli opposti di energia nel corpo e nella mente.

Patanjali descrive il pranayama come l’insieme delle tecniche di regolazione di inspirazione, espirazione e ritenzione attraverso le quali la forza vitale è attivata e regolata. La Respirazione Yoga-Pranayama si sviluppa in 4 fasi:

  1. Inspirazione (contrazione del diaframma e discesa del centro frenico)
  2. Espirazione (release del diaframma e risalita del centro frenico)
  3. Pausa inspirazione
  4. Pausa espirazione

I TIPI DI RESPIRAZIONE

  1. La respirazione addominale o diaframmatica (favorisce espansione dei polmoni, massaggio organi)
  2. La respirazione costale o toracica
  3. La respirazione clavicolare.

Per descrivere la respirazione nello yoga, per capire come va fatta correttamente si usa l’acronimo S.E.L.F. :

Soft and Slow: morbido e lento

Easy and Even: facile e regolare

Long and Lingering: lungo e continuo 

Full and Free: profondo e libero.

I BENEFICI DELLA RESPIRAZIONE YOGA consistono in:

  • Riduce enormemente lo stress
  • Arricchisce il sangue di ossigeno
  • Migliora il pensiero
  • Gli organi funzionano meglio
  • Aumenta la vitalità
  • Calma la mente
  • Rinforza i muscoli del corpo
  • Mantiene più elastici e giovani i tessuti dei polmoni.

Esercitare un controllo sul respiro ci permette di capire se siamo rilassati e sereni mentalmente. Le funzioni vitali vengano ridotte al minimo, il cuore pompa sangue più lentamente e si riposa, la mente si rilassa in quanto soggetta ad un carico di lavoro minore. Utilizziamo appieno la nostra capacità polmonare, si ha una migliore circolazione del sangue, migliorano le funzioni degli organi e ne è consegue uno stato di pace mentale.

Lo scopo dell’utilizzo di una tecnica di meditazione è di migliorare la concentrazione e di facilitare l’evoluzione degli stati di coscienza. Il semplice processo di distogliere l’attenzione dalle condizioni e dalle circostanze che frammentano e annebbiano le nostre percezioni. Con la meditazione si noterà che:

  • I processi di ragionamento diventano più organizzati;
  • Il sistema immunitario del corpo si fortifica;
  • I processi di invecchiamento biologico si rallentano;
  • Si riducono i sintomi dello stress;
  • Le energie rigenerative si risvegliano;
  • Le facoltà intellettive sono migliorate;
  • Si apprezza maggiormente la vita;
  • Si stimola la creatività;
  • Si risvegliano le qualità spirituali interiori;
  • Si coltiva una rapida e più soddisfacente crescita spirituale.

LE TECNICHE DI MEDITAZIONE

  • La tecnica del Rilassamento
  • La tecnica della Luce Interiore

POSIZIONI DI RILASSAMENTO: Sono posture inattive, il loro scopo è quello di arrivare a un completo abbandono della muscolatura, e molto difficile eseguirle in modo corretto, rilasciando tutte le tensioni e le contrazioni inconsapevoli. Ci si distende sul materassino, gambe leggermente divaricate, piedi che cadono all’infuori, braccia un po aperte lungo i fianchi: SHAVA-ÂSANA.

LE POSIZIONI SEDUTE: Posizioni meditative. Rimanere immobile a lungo e comodamente. Allineando la colonna vertebrale. Mettono la mente nelle migliori condizioni per le tecniche di pranayama e di concentrazione. Sono Sukha-Asana, Padma-Asana e Siddha-Asana.

Si utilizzano le tecniche per calmare i processi fisici e mentali, perciò si deve lasciare che la meditazione si sviluppi senza sforzi coscienti da parte del soggetto.

EFFETTI FISIOLOGICI GENERALI IN UNA PRATICA COMPLETA ED EQUILIBRATA

  • Devia la circolazione del sangue verso determinati organi
  • Viene influenzata la circolazione linfatica
  • Il sistema endocrino viene armonizzato da una pratica completa ed equilibrata
  • Azione di massaggio sui vari organi e sulla muscolatura viscerale
  • Migliorano il senso d’equilibrio e la stabilità
  • Le articolazioni riprendono la loro scioltezza e il corpo si snellisce .

EFFETTI MENTALI

  • Espansione della coscienza
  • Correggere problemi emotivi e psicologici effetti sottili
  • Aumentano la vitalità purificando e sbloccando le nadi (canali di passaggio dell’energia)
  • Stimolazione o rallentamento dell’attività dei chakra.

Chiunque può partecipare ad un corso di yoga, si rivolge ad un pubblico eterogeneo, qualunque siano l’età, il sesso e le condizioni di salute.  I risultati dipendono soprattutto dalla volontà, dalla concentrazione e dalla perseveranza.

Le asana vanno sempre fatte in sicurezza, mai cercare di “strafare” non si deve portare il corpo a una forzatura. Non si fanno gare di resistenza o di forza, lo yoga  è  equilibrio,  connessione con noi stessi e con l ‘ambiente che ci circonda, è armonia e pace

Chiunque si avvicini allo yoga può avere interessi diversi: gestire meglio lo stress, perdere peso, ritrovare un sonno riparatore, fare sport, trovare la pace interiore, riparare delle ferite morali, prevenire i malanni e semplice curiosità.

Si chiude ogni lezione di yoga con il saluto NAMASTE’ (seduti, gambe incrociate, congiungere le mani e abbassare la testa).

yoga

Dott.ssa Verena Elisa Gomiero

Sedi:
Galleria G. Berchet, 4 - 35131 Padova
Via Euganea 151/B, 35030 - Selvazzano Dentro (PD)

Partita IVA 02657570806 | Iscrizione all'Albo degli Psicologi del Veneto n° 5115

declino responsabilitĂ  | privacy policy | cookies policy | codice deontologico

info@drssagomiero.it | verenaelisa.gomiero@ordinepsicologiveneto.it

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietĂ  della Dott.ssa Verena Elisa Gomiero .
Ultima modifica: 13/11/2019

www.Psicologi-Italia.it

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.